Chi Siamo

AddThis Social Bookmark Button

L'A.I.S.E.A. (Associazione Italiana per la Scienze EtnoAntropologiche) nasce a Roma nel 1990 e si costituisce formalmente nel 1992, con lo scopo di promuovere gli studi e di favorire lo sviluppo della comunità scientifica nel campo delle scienze demo-etno-antropologiche. Dal 1997 è diventata ONLUS e persegue esclusivamente finalità di solidarietà sociale svolgendo la propria attività nei settori della ricerca scientifica e dell'istruzione.

Costituitasi per prima come Associazione italiana di antropologi, annovera tra i suoi soci professori e ricercatori di discipline antropologiche nelle università italiane e straniere; curatori e personale scientifico di ruolo impiegato nei musei demo-etno-antropologici statali italiani e stranieri e delle regioni italiane a statuto speciale; funzionari tecnici (ex-tecnici laureati) di pertinenza demo-etno-antropologica; titolari di Diploma di scuole di specializzazione triennali in discipline demo-etno-antropologiche in attività presso le Università italiane; assegnisti di ricerca, titolari di master universitari di secondo livello e di Ph.D. italiani o stranieri in materie demo-etno-antropologiche; iscritti a dottorati italiani o stranieri (PhD) con forte contenuto disciplinare demo-etno-antropologico e società, associazioni, enti che svolgono attività culturali e/o di ricerca nel campo delle discipline demo-etno-antropologiche (soci collettivi). Possono diventare soci dell'Associazione, previa presentazione di domanda indirizzata al Presidente della AISEA Onlus, tutti coloro (italiani e stranieri) che dimostrino di aver dato specifici e sistematici contributi di ricerca, analisi, divulgazione all'area delle conoscenze demo-etno-antropologiche

L'A.I.S.E.A.-ONLUS si propone come riferimento privilegiato per tutte le realtà universitarie, scientifiche, museali e del terzo settore che compongono la comunità scientifica nel campo delle scienze demo-etno-antropologiche offrendo il proprio contributo nel promuovere la formazione, la ricerca e la divulgazione del sapere demo-etno-antropologico.

In particolare:

a)      sollecita una rigorosa e aggiornata delineazione delle competenze, degli ambiti e delle strumentazioni di ricerca;
contribuisce alla delineazione dei profili e dei ruoli professionali, anche fornendo indicazioni sui criteri e le modalità di formazione degli studiosi;

b)      esplicita e tutela i principi di una deontologia professionale che da un lato legittimi l'identità degli studiosi e dall'altro ne delinei le responsabilità e le funzioni nel contesto sociale;

c)       assicura lo scambio di informazioni e di documentazione tra i suoi membri, quale condizione indispensabile per l'esistenza effettiva di una comunità scientifica e la sua autorevole rappresentatività in ogni sede;

d)      realizza periodiche ricognizioni sullo stato della ricerca e sulle sue linee di sviluppo;

e)      contribuisce alla riflessione e all'informazione sulle condizioni, le modalità e le tendenze della didattica nel settore demo-etno-antropologico;

f)       promuove attività editoriali nel settore degli studi;

g)      organizza dibattiti, convegni e attività formative sia su tematiche attinenti alle scienze demo-etno-antropologiche, sia su tematiche di raccordo con altre scienze;

h)      opera come organo di collegamento tra gli studiosi delle scienze demo-etno-antropologiche, italiani e stranieri, e tra questi e gli studiosi di altri settori scientifici;

i)        promuove la presenza di specifiche competenze demo-etno-antropologiche in ogni spazio e struttura operativa pubblica o privata in cui esse risultino opportune;

j)        sostiene una sempre più attiva presenza delle scienze demo-etno-antropologiche nel dibattito nazionale e internazionale in riferimento ai grandi problemi e alle responsabilità storiche del nostro tempo.


“AISEA” si avvale di cookie per le finalitá illustrate nella pagina Privacy Policy. Chiudendo questo banner o procedendo con la navigazione e accedendo a un qualunque elemento del sito “aisea.it” acconsenti all’utilizzo dei cookie. Privacy Policy.